2015 pp 502
    ISBN: 978-88-6440-253-6
    30 €
    aggiungi al carrello
      acquista in uno dei seguenti store online (a partire da 6,79 €):
      amazon kindle
      book republic
      itunes_store
      google play
      Europe, Switzerland, and the Future of Freedom
      Essays in Honour of Tito Tettamanti
      Edited by Konrad Hummler and Alberto Mingardi
      Individual freedom has profound roots in Switzerland and in Europe: in our political thought as well as in our political institutions. Its future, however, seems uncertain and faltering. This book provides food for thought for all those who care about it
      Switzerland is often dismissed as a quaint anachronism, fated sooner or later to join top-down, large, supra-national organizations like the European Union. But Switzerland has been, throughout her history, a laboratory for self-government and individual liberty. Her unique status in Europe and in the world can offer valuable insights into how we can nurture freedom, encourage prosperity and preserve a proper set of checks and balances in political institutions.

      This book deals with these and many other issues. Its authors delve into subjects such as the nature of capitalism, the relevance of small states to preserve human liberty, the future of the welfare state, the consequences of financial regulation, among others.

      These essays were written in honour of Dr Tito Tettamanti on the occasion of his 85th birthday. A successful entrepreneur, Dr Tettamanti is also a man of letters, who has never grown tired of exploring the workings of a free society and the different dimensions of freedom.

      Economists, historians, businessmen, philosophers, and public intellectuals have contributed to this Festschrift to honour the man and his ideas. The result is an engaging journey through the history and the future of the free society. Individual freedom has profound roots in Switzerland and in Europe: in our political thought as well as in our political institutions. Its future, however, seems uncertain and faltering. This book provides food for thought for all those who care about it.


      La Svizzera viene spesso ritenuta un bizzarro anacronismo, destinato a fondersi con grandi organizzazioni verticistiche sovra-nazionali come l’Unione Europea. Tuttavia, nel corso della storia, la Svizzera ha rappresentato un attivissimo laboratorio per le istituzioni di autogoverno e libertà individuale. La sua peculiare posizione in Europa e nel mondo può offrire proficui spunti su come accrescere la nostra libertà, favorire la prosperità e garantire la giusta miscela di limiti al potere politico nelle nostre istituzioni.

      Questo libro tratta di questi e di molti altri argomenti. Gli autori dei saggi in esso contenuti esaminano una molteplicità di temi, quali la natura del capitalismo, l’importanza dei piccoli Stati al fine di tutelare la libertà, il futuro del welfare, le conseguenze della regolamentazione finanziaria e molti altri.

      Il libro è stato concepito per onorare l’ottantacinquesimo compleanno di Tito Tettamanti: imprenditore di successo, Tettamanti è anche un uomo di lettere, instancabilmente dedito a capire il funzionamento di una società libera e le diverse dimensioni della libertà.

      Ad onorare l’uomo e le sue idee hanno contribuito economisti, storici, uomini d’affari, filosofi e intellettuali pubblici. Ne è scaturito un affascinante viaggio nella storia e nel futuro della società libera. La libertà dell’individuo ha profonde radici in Svizzera e in Europa, tanto nel nostro pensiero politico quanto nelle nostre istituzioni. Il suo futuro, tuttavia, appare incerto e precario. Questo libro offre spunti interessanti a chi ha a cuore il futuro della libertà.


      Contributors/Hanno contribuito:
      Leszek Balcerowicz, Luigi Marco Bassani, Jo¨rg Baumberger, Giorgio Behr, Georges Bindschedler, Hardy Bouillon, Iso Camartin, Daniel De Roulet, Mathias Do¨pfner, Kevin Dowd, Sergio Ermotti, Cla Famos, Christoph Frei, Gerd Habermann, Karen Horn, Konrad Hummler, Franz Jaeger, Ursula Pia Jauch, Roger Ko¨ppel, Georg Kohler, Alexis Lautenberg, Carlo Lottieri, Marina Masoni, Graham Mather, Deirdre Nansen McCloskey, Alberto Mingardi, Robert Nef, Paolo Pamini, Martin Rhonheimer, Peter Ruch, Pascal Salin, Ralph Schmitz-Dra¨ger, Urs Schoettli, Gerhard Schwarz, Rainer J. Schweizer, Markus Somm, Vito Tanzi, Rudolf Walser

      Recensioni e segnalazioni
      L'Agefi, 5 Novembre 2015: Réglementation financière hors contrôle (PDF), di Henri Schwamm.
      Basler Zeitung, 7 Novembre 2015: Eine Festschrift nich nur fur Freunde (PDF),  di Von Hansjorg Muller
      Il Giornale del Popolo, 3 Dicembre 2015: La Svizzera è forse un' utopia? Quale futuro in quale Europa?, di Corrado Bianchi Porro
      L’Agefi, 20 novembre 2015: L’entrée dans la siècle asiatique, di Henri Schwamm
      Il Corriere del Ticino, 17 dicembre 2015: I grandi interrogativi della Svizzera odierna, di Carlo Lottieri