Chi siamo


Chi siamo e che cosa vogliamo

L’Istituto Bruno Leoni è nato nel 2003 per promuovere le “idee per il libero mercato”.
L’IBL vuole dare il suo contributo alla cultura politica italiana, affinché siano meglio compresi il ruolo della libertà e dell’iniziativa privata, fondamentali per una società davvero prospera e aperta.

L’IBL prende a modello i think tank anglosassoni: centri di ricerca non profit, indipendenti dai partiti politici, con lo scopo di offrire un contributo al dibattito pubblico.

Le idee proposte da IBL, sul terreno delle politiche concrete, vogliono dare maggior respiro alla società civile e autonomia alle persone, restituire risorse all’economia, liberare la concorrenza e gli scambi e così costruire più benessere e ricchezza per tutti.

Che cosa facciamo

L’Istituto Bruno Leoni è attivo nell’elaborazione di ricerche e studi. Ha un importante programma di pubblicazioni a vasto raggio, che comprende sia volumi di ampio respiro sia papers dedicati all’esplorazione di particolari problemi.
Ogni anno IBL pubblica l’“Indice delle liberalizzazioni”, il più completo rapporto sull’apertura del mercato in alcuni settori-chiave dell’economia europea.
L’Istituto organizza seminari e convegni pubblici, spesso con ospiti internazionali che altrimenti il pubblico italiano non potrebbe ascoltare.

Come definirci

La nostra filosofia viene associata a diverse etichette: “liberale”, “liberista”, “mercatista”. La lezione cui l’Istituto si richiama è appunto quella di Bruno Leoni, grande filosofo del diritto, di cui diffonde il pensiero e le opere in Italia ed all’estero. Alla figura di Bruno Leoni, l’IBL ha dedicato il sito “Riscoprire Bruno Leoni”.

Le soluzioni per cui ci battiamo, sul terreno delle politiche concrete, sono quelle che sanno dare maggior respiro alla società civile, restituire risorse all’economia, liberare la concorrenza e gli scambi e così costruire più benessere e ricchezza per tutti.

Chi ci finanzia

L’Istituto Bruno Leoni è sostenuto da individui, imprese, associazioni e fondazioni che ritengono importante e significativo il suo lavoro e pertanto contribuiscono alla sua realizzazione. Maggiori informazioni sul bilancio e i finanziamenti dell’Istituto Bruno Leoni sono disponibili qui.

Secondo quanto previsto dalla Legge 124/2017 le informazioni relative a contributi di natura pubblica ricevuti da Fondazione Istituto Bruno Leoni sono disponibili cliccando qui.

Il nostro network

L’Istituto Bruno Leoni fa parte di un più ampio network internazionale di centri di ricerca animati dal medesimo approccio. Partecipa alle iniziative dell’Atlas Network e è fra i fondatori di Epicenter.

Le FAQ dell’Istituto Bruno Leoni

10 domande su cosa fa e come opera l’Istituto Bruno Leoni

L’Istituto Bruno Leoni è un think tank, cioè un centro di ricerca non-partisan, che – attraverso le sue attività di ricerca e divulgazione – intende promuovere la cultura del libero mercato. Secondo il rapporto annuale “Global Go-To Think Tank Index” curato dal prof. James G. McGann (University of Pennsylvania) l’IBL è il 132mo miglior think tank al mondo e 76mo in Europa. Dal punto di vista formale l’IBL è nato nel 2004 come Associazione Istituto Bruno Leoni. Successivamente l’Associazione ha dato vita alla Fondazione Istituto Bruno Leoni. Inoltre, negli Stati Uniti opera l’associazione Friends of IBL (501c3) che promuove le idee liberali e il lavoro dell’IBL. IBL ha creato ed è proprietario di una casa editrice, IBL Libri, attraverso cui pubblica le proprie ricerche.

La missione dell’Istituto Bruno Leoni è promuovere “idee per il libero mercato”. L’IBL vuole dare il suo contributo alla cultura politica e sociale italiana, affinché siano meglio compresi il ruolo della libertà e dell’iniziativa privata, fondamentali per una società davvero prospera e aperta. L’IBL prende a modello i think tank anglosassoni: centri di ricerca non profit, indipendenti dai partiti politici, con lo scopo di offrire un contributo al dibattito pubblico. La nostra filosofia viene associata a diverse etichette: “liberale”, “liberista”, “mercatista”. La lezione cui l’Istituto si richiama è appunto quella di Bruno Leoni, grande filosofo del diritto, di cui diffonde il pensiero e le opere in Italia e all’estero. Alla figura di Bruno Leoni, l’IBL ha dedicato il sito “Riscoprire Bruno Leoni”. Le soluzioni per cui ci battiamo, sul terreno delle politiche concrete, sono quelle che sanno dare maggior respiro alla società civile, restituire risorse all’economia, liberare la concorrenza e gli scambi e così costruire più benessere e ricchezza per tutti

oggi, 25 Giugno 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni