IBL
Una storia monetaria contro le false monete
La traduzione integrale della Storia monetaria degli Stati Uniti di Milton Friedman e Anna Schwartz
A Monetary History of the United States, 1867–1960 di Milton Friedman e Anna J. Schwartz rappresenta un’autentica pietra miliare nella scienza economica. Con questo lavoro, gli autori, sulla base di una profonda indagine storica, hanno avanzato una tesi pressoché rivoluzionaria per l’epoca (1963), volta a dimostrare come le variazioni della massa monetaria circolante negli Stati Uniti abbiano rappresentato un’influenza primaria sull’andamento del ciclo economico (cioè l’alternarsi di momenti di crisi e di espansione). La conclusione cui sono giunti gli autori è che, quando le autorità intervengono sull’offerta di moneta, si possono produrre considerevoli conseguenze negative e che la stabilità economica di un Paese richiede una politica monetaria sobria e ragionata.

Milton Friedman (1912-2006) è stato uno dei più importanti economisti del XX secolo, insignito del Premio Nobel per l’economia nel 1976. Ha insegnato all’Università di Chicago e successivamente svolto attività di ricerca alla Hoover Institution presso la Stanford University in California.

Anna J. Schwartz (1915-2012) è stata una delle prime donne ad affermarsi nel campo della teoria economica. È nota per i suoi studi sulla moneta e sul settore bancario. Nel 1941 è entrata a far parte del National Bureau of Economic Research a New York, dove ha lavorato per il resto della sua vita.

Con la sua casa editrice, IBL intende pubblicare per la prima volta in traduzione integrale italiana A Monetary History of the United States (l'unica edizione esistente, non completa e pubblicata nel 1979, è da tempo fuori commercio).

L'edizione IBL sarà inoltre arricchita da una prefazione di John B. Taylor, fra i massimi economisti monetari viventi. Professore alla Stanford University, Taylor è stato membro del Council of Economic Advisers nelle amministrazioni Ford, Carter e Bush (41) e Sottosegretario al tesoro nell’Amministrazione Bush (43). Ha inoltre elaborato la “Regola di Taylor”, che lega il tasso di interesse imposto dalla banca centrale ad alcune variabili macroeconomiche.

Per questa nuova edizione in lingua italiana, IBL vuole affidarsi a un traduttore con esperienza e conoscenze di teoria economica, Giuseppe Barile, che in passato ha curato la traduzione di altri testi di Friedman, come Liberi di scegliere (trad. ita. IBL Libri, 2013) e La tirannia dello status quo (trad. ita., Longanesi, 1984).

Puoi contribuire a finanziare questa iniziativa cliccando qui.