2018 pp 150
    ISBN: 978-88-6440-339-7
    18 €
    aggiungi al carrello
      acquista in uno dei seguenti store online (a partire da 7,99 €):
      amazon kindle
      book republic
      itunes_store
      google play
      Lasciare in pace gli altri
      Una prospettiva etica
      John Lachs
      Prefazione di Pierluigi Battista
      Perché vogliamo sempre imporci sugli altri? Per quale ragione il nostro comportamento ci appare normale e quello altrui inevitabilmente da correggere? Com’è possibile, soprattutto, che altre persone sembrino conoscere il nostro bene perfino meglio di noi stessi?
      Secondo John Lachs è necessario riscoprire il piacere di scegliere e, ancor prima, imparare a lasciare in pace gli altri, affinché tutti possano condurre la loro vita come meglio credono. Consentire alle persone di cercare il proprio bene significa riconoscere tacitamente l’esistenza di una pluralità di modi in cui è possibile condurre vite degne.

      Questo non vuol dire essere indifferenti o egoisti, abbandonando il prossimo nel momento del bisogno, ma aiutarlo in forme che siano rispettose della sua autonomia. Ogni sostegno deve essere allora di natura temporanea, così da non incoraggiare comportamenti passivi e limitanti la responsabilità personale. Solo in tal modo si può creare una comunità virtuosa, tollerante e partecipe delle esigenze altrui.

      Dobbiamo insomma imparare a non immischiarci troppo nella vita del prossimo, anche se pensiamo che sia a suo beneficio. Come sottolinea Pierluigi Battista nella prefazione al volume, "dietro al rifiuto di un ampliamento della libertà di scelta, spiega molto bene Lachs, c’è una visione pessimistica dell’antropologia umana, l’idea che l’individuo lasciato a se stesso, incustodito, possa fare solo del male a sé e agli altri".

      John Lachs è professore di filosofia alla Vanderbilt University, dove insegna dal 1967. Nato a Budapest nel 1934 ed emigrato da bambino in Canada, si è laureato presso la McGill University e ha in seguito ottenuto il dottorato presso la Yale University. I suoi interessi filosofici, focalizzati sulla natura umana, l’hanno portato a occuparsi di metafisica, filosofia della mente, filosofia politica ed etica. È stato il curatore di American Philosophy: An Encyclopedia (Taylor & Francis, 2007). Tra le sue recenti pubblicazioni, Freedom and Limits (Fordham University Press, 2014) e Stoic Pragmatism (Indiana University Press, 2012).