XXX: la libertà di Internet passa dalla pornografia

Le regole della pornografia oggi sono le regole di tutto Internet domani.


Le recenti proposte di regolamentazione della verifica dell’età e della moderazione dei contenuti sui siti per adulti, oggetto di discussione in diversi paesi europei e non solo, sollevano preoccupazioni per la privacy e la libertà di espressione.

Regolamentare nel modo giusto la pornografia non è solo giusto di per sé, ma utile a garantire che Internet resti il luogo di straordinaria libertà e innovazione che è sempre stato, senza che questo debba necessariamente comportare l’impunità e la irresponsabilità di chi lo utilizzi per commettere illeciti.

L’age verification obbligatoria, ad esempio, aumenterebbe sensibilmente la quantità e la frequenza dei dati sensibili in mano a terzi, esponendo gli utenti a rischi di violazioni della privacy e abusi. Allo stesso modo, l’’obiettivo della moderazione dei contenuti nei siti di pornografia online è quello di prevenire la diffusione di materiale dannoso o illegale, ma un obbligo generale di monitoraggio esteso oltre i siti pornografici potrebbe sfociare nella censura e nella limitazione della libertà di espressione sul web.

Mentre è fondamentale affrontare questioni legate all’età e alla moderazione dei contenuti nei siti di pornografia online, è altrettanto importante considerare i rischi che potrebbero emergere da una regolamentazione inappropriata e dalla sua potenziale estensione al resto di Internet. La tutela della privacy, della libertà di espressione e la necessità di evitare un controllo eccessivo dei contenuti online sono tutti aspetti cruciali da tenere in considerazione.

XXX: la libertà di Internet passa dalla pornografia

Le regole della pornografia oggi sono le regole di tutto Internet domani: qualunque forma di regolamentazione richiede un attento bilanciamento di interessi fra controllo e libertà online condividi con questo commento
Le recenti proposte europee di regolamentazione della verifica dell'età e della moderazione dei contenuti sui siti per adulti sollevano preoccupazioni per la privacy e la libertà di espressione. condividi con questo commento
Alla pornografia online, come al resto di Internet, servono regole semplici per contrastarne gli aspetti patologici senza per questo compromettere i diritti fondamentali dei suoi utenti. condividi con questo commento
oggi, 24 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni