Special Report – L’alta velocità della spesa pubblica ferroviaria

Il servizio ferroviario in Italia costa circa il doppio rispetto agli altri Paesi comparabili.


12 Marzo 2014

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Economia e Mercato , Politiche pubbliche

Ugo Arrigo

Giacomo Di Foggia

scarica la ricerca integrale

Nei 21 anni successivi alla trasformazione di FS in società per azioni la spesa pubblica ferroviaria dell’Italia è stata di 207,7 miliardi di euro, di cui 84,8 di parte corrente e 122,8 in conto capitale.
Se l’efficienza ferroviaria fosse stata la stessa degli altri Paesi, a parità di servizio, i contribuenti italiani potrebbero spendere circa la metà. Infatti, le valutazioni del caso ci dicono che, con standard britannici, i sussidi totali al trasporto ferroviario italiano sarebbero stati pari solo a 3,3 miliardi annui, con standard francesi a 4,6 miliardi, con standard tedeschi e svedesi a 3,6 miliardi. La media, in questo caso degli altri quattro Paesi, è di soli 3,8 miliardi annui, esattamente la metà di quelli effettivamente a carico della finanza pubblica italiana.

Special Report – L’alta velocità della spesa pubblica ferroviaria

L’alta velocità della spesa ferroviaria condividi con questo commento
Il servizio ferroviario in Italia costa il doppio dei paesi comparabili, a parità di servizio condividi con questo commento
Italy’s railways’ expenditure is around twice as much as comparable countries’ condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni