Special Report. La spesa pubblica in Italia e in Europa

Se l’Italia allineasse la propria spesa pubblica, in proporzione al Pil, ai livelli della Germania, si troverebbero le risorse per abolire l’Irap e ridurre del 10-15% l’Irpef


13 Ottobre 2012

Argomenti / Politiche pubbliche

Pietro Monsurrò

scarica la ricerca integrale

Abolire l’Irap e ridurre del 10-15% l’Irpef: possibile, se l’Italia allineasse la propria spesa pubblica, in proporzione al PIL, ai livelli della Germania.
L’Italia spende tanto e male. L’eccessiva spesa pubblica è alla base dell’elevato debito pubblico e dell’elevata pressione fiscale, due dei problemi che stanno alla base sia della stagnazione del Paese negli ultimi venti anni, sia della fragilità finanziaria mostrata dal Paese a partire dal 2010. La spesa è fuori controllo come le pensioni, l’istruzione primaria e secondaria, il servizio del debito, il personale della difesa, dell’ordine pubblico, della scuola, e il funzionamento della macchina politica.
La riqualificazione della spesa non è sufficiente, ma allineando la nostra spesa a quella tedesca, potremmo comunque risparmiare su base annua 50-60 miliardi di euro. Mettendo fine alla presenza del settore pubblico in mercati potenzialmente competitivi.

Special Report. La spesa pubblica in Italia e in Europa

La spesa pubblica in Italia e in Europa condividi con questo commento
Allineando la spesa pubblica/Pil a quella tedesca l’Italia potrebbe abolire l’Irap condividi con questo commento
Aligning its expenditure-GDP rate with Germany’s, Italy could reduce taxes massively condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni