Special Report – La regolamentazione delle telecomunicazioni

Questo paper passa al setaccio i provvedimenti della consiliatura guidata da Corrado Calabrò nel campo delle comunicazioni elettroniche e ne discute il bilancio


22 Ottobre 2012

Argomenti / Diritto e Regolamentazione

Massimiliano Trovato

scarica la ricerca integrale

Il Garante per le telecomunicazioni dovrebbe prendere di petto il tema della concorrenza, soprattutto nella telefonia fissa. Questo paper passa al setaccio i provvedimenti della consiliatura guidata da Corrado Calabrò nel campo delle comunicazioni elettroniche e ne discute il bilancio.
Lo studio analizza la relazione tra le misure intraprese dall’Autorità e l’andamento del mercato tra il 2005 e il 2012, constatando che alcune delle principali decisioni dell’Agcom hanno avuto effetti solo in parte soddisfacenti o tout court negativi. La seconda consiliatura non sembra aver dato prova di saper incidere abbastanza profondamente sul contesto competitivo. Nella terza consiliatura, il processo di transizione alle reti di nuova generazione e gli stravolgimenti nei modelli industriali potrebbero fornire un’occasione irripetibile per dare al settore un assetto concorrenziale.

Special Report – La regolamentazione delle telecomunicazioni

La regolamentazione delle telecomunicazioni e l’agenda per il futuro condividi con questo commento
Le TLC hanno bisogno di concorrenza condividi con questo commento
Competition in the Italian telecom market. An overview condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni