Special Report – Acqua libera. L’efficienza va in borsa?

Nell’acqua sono meglio i pubblici o i privati? La risposta è che un mercato ben regolato può selezionare i gestori più efficienti, a prescindere dagli assetti proprietari.


8 Giugno 2011

Argomenti / Diritto e Regolamentazione

Lucia Quaglino

scarica la ricerca integrale

Attraverso un’analisi di benchmarking su tre società dell’acqua (Mediterranea delle Acque di Genova, Smat di Torino e Acqua Novara.VCO) viene dimostrato che, sebbene ogni modello sia correlato a diverse e specifiche tipologie di rischio, una maggiore presenza privata e l’adozione di criteri imprenditoriali possono condurre a migliori performance. Nella pur limitata estensione del campione considerato e nonostante la scarsa disponibilità delle informazioni, questa ricerca conferma che la contendibilità degli affidamenti produce efficienza delle gestioni, mentre l’ingresso di soci privati può produrre una migliore gestione industriale.

Special Report – Acqua libera. L’efficienza va in borsa?

Gestione dell'acqua: serve una regolamentazione efficiente a prescindere dagli assetti proprietari condividi con questo commento
Gestione dell'acqua: molta ideologia e pochi dati, eccone in questo studio condividi con questo commento
Water is a public good. Right, but how to make its management efficient? condividi con questo commento
oggi, 24 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni