Report – Vincitori e perdenti

Nel lavoro vengono illustrate numerosi ragioni di scetticismo, rispetto alla capacità dei sistemi fiscali moderni di dare seguito alle proprie promesse.


Questo studio è una sintesi redatta per l’IREF (Institut de Recherches Economiques et Fiscales) da Pierre Garello sulla base di una ricerca condotta da Bertrand Lemennicier (Université de Paris II Panthéon-Assas).
Nel lavoro vengono illustrate numerose ragioni di scetticismo, rispetto alla capacità dei sistemi fiscali moderni di dare seguito alle proprie promesse. Gran parte della redistribuzione compiuta dagli Stati sociali va a beneficio non dei più poveri, ma delle classi medie, e l’allocazione delle risorse sottratte dallo Stato all’economia privata è conseguenza più dell’azione dei gruppi d’interesse, che di scelte democratiche.

Report – Vincitori e perdenti

Le distorsioni prodotte dallo stato sociale, non sono i più poveri ad essere aiutati condividi con questo commento
Ma quale democrazia, sono i gruppi di interesse a dettare l’agenda politica condividi con questo commento
The inadequacy of modern fiscal policy in delivering aid to the poorest condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni