“Per favore, regolate il mio concorrente”

L’eliminazione degli ostacoli normativi non necessari permetterà di liberare un flusso di investimenti, darà vita all’innovazione e alimenterà la crescita economica


11 Dicembre 2012

Argomenti / Diritto e Regolamentazione

Robert McDowell

scarica la ricerca integrale

Alcuni governi e certuni dei monopolisti storici delle telecomunicazioni europee sono impegnati nel rinegoziare il quadro regolamentare di internet, avvicinandolo a quello in vigore per la telefonia: un approccio che racchiude pericolosi segnali.

Robert M. McDowell (Membro della Federal Communications Commission) ritiene la proposta quanto mai paradossale, considerato che il fenomenale successo di internet può essere ascritto direttamente alla sua struttura di autogoverno volontario, esito di un processo al quale hanno messo mano più soggetti interessati, liberi da interferenze dall’alto da parte dei poteri pubblici.

Le regole del settore dovrebbero invece evolvere nella direzione opposta, rivoluzionando le politiche pubbliche per mezzo di una forte modernizzazione della legislazione del passato, eliminando tutti gli ostacoli normativi non necessari, permettendo di liberare un flusso di investimenti che stimoli l’innovazione.

“Per favore, regolate il mio concorrente”

«Per favore, regolate il mio concorrente»: una ricetta per il fallimento della regolazione condividi con questo commento
La libertà di Internet dipende dall’assenza, e non dall’esistenza, di ostacoli normativi condividi con questo commento
Internet freedom isn't founded upon regulation condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni