OP 88. In difesa dell’Euro: un approccio austriaco

A dispetto delle critiche, l’euro ha svolto nei confronti dei governi degli Stati europei quella stessa funzione “disciplinante” dei bilanci pubblici svolta in altri tempi dallo standard aureo


20 Giugno 2012

Argomenti / Politiche pubbliche

Jesus Huerta de Soto

scarica la ricerca integrale

I problemi che deve affrontare oggi l’Europa, secondo Jesus Huerta de Soto (Professore di Economia Politica all’Università Rey Juan Carlos di Madrid), derivano dall’utilizzo dei poteri di Bruxelles per compiere ingegneria sociale, e non dalla natura dell’euro, che va difeso proprio come moneta-senza-Stato.

L’euro ha svolto nei confronti dei governi degli Stati europei quella stessa funzione “disciplinante” dei bilanci pubblici svolta in altri tempi dallo standard aureo. Ricordando Ludwig von Mises, per il quale l’inflazione era sempre “antidemocratica, perché l’essenza della democrazia è il controllo sul bilancio pubblico”, l’euro, denaro-senza-Stato, ha svolto in tal senso una importante funzione di limitazione indiretta dei pubblici interventi.

OP 88. In difesa dell’Euro: un approccio austriaco

In difesa dell’Euro: un approccio austriaco condividi con questo commento
L’Euro, denaro senza Stato, è pur sempre un argine al potere pubblico condividi con questo commento
Yes, the euro is a straightjacket and that’s good condividi con questo commento
oggi, 25 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni