OP 85. Il mercato e la redistribuzione della ricchezza

La società di mercato è accusata di essere “iniqua” da quanti chiedono una redistribuzione di tipo politico. Ma ogni ordine basato sul libero mercato ridefinisce di continuo le gerarchie sociali, creando nuovi ricchi e nuovi poveri


2 Gennaio 2012

Argomenti / Politiche pubbliche

Ludwig M. Lachmann

scarica la ricerca integrale

La società di mercato è accusata di essere “iniqua” da quanti chiedono una redistribuzione di tipo politico. Ma ogni ordine basato sul libero mercato ridefinisce di continuo le gerarchie sociali, dato che la mutabilità dei giudizi sulla realtà e le stesse trasformazioni tecnologiche obbligano a modificare a varie riprese investimenti e “portafoglio”, creando nuovi ricchi e nuovi poveri.

Ludwig M. Lachmann, economista liberale tedesco legato alla scuola “austriaca”, evidenzia come l’ostilità alla proprietà e al mercato non sembra dunque sorgere da considerazioni circa le legittime preoccupazioni per le sorti dei più deboli, ma anche e soprattutto dall’attitudine conservatrice di quanti temono di perdere il proprio status e per questo avversano la libertà, insieme al mondo nuovo che sempre essa sa generare.

OP 85. Il mercato e la redistribuzione della ricchezza

Il mercato "redistribuisce" continuamente ricchezza condividi con questo commento
Ma davvero il mercato è iniquo? condividi con questo commento
Are free markets actually unfair? A classic by #LudwigLachmann condividi con questo commento
oggi, 29 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni