OP 81. I macigni dell’egualitarismo

Il grande studioso indaga il tema dell’eguaglianza, che qui viene ricondotta all’invidia, all’opportunismo e, infine, a un – reale o no – sentimento di condivisione, che a detta di alcuni sarebbe parte della nostra eredità più atavica.


26 Marzo 2011

Argomenti / Teoria e scienze sociali

Anthony de Jasay

scarica la ricerca integrale

L’eguaglianza rappresenta uno dei temi maggiormente indagati ed esaminati dalla filosofia. Anthony de Jasay, filosofo della politica ed autore del libro “The State”, qui la riconduce all’invidia (la sofferenza conseguente alle migliori condizioni altrui), all’opportunismo (la strategia, da parte da chi ha redditi inferiori alla media, volta a ottenere le risorse altrui) e, infine, a un (reale o no) sentimento di condivisione, che a detta di alcuni sarebbe parte della nostra eredità più atavica, legata al nostro essere stati cacciatori e raccoglitori.

L’analisi procede mettendo in luce come la spinta egualitaria, a dispetto delle intenzioni dei suoi promotori, finisca per danneggiare i più deboli, minando le fondamenta di una solida economia. Essa giustifica politiche che il più delle volte si allontanano decisamente dai principi che le avevano ispirate. Questi argomenti sono poi rafforzati da uno scavo analitico che porta alla luce con grande efficacia le ambiguità concettuali su cui poggia l’ampio consenso a favore di politiche volte a ridurre le differenze.

OP 81. I macigni dell’egualitarismo

“I macigni dell’egualitarismo” di Anthony de Jasay condividi con questo commento
L'egualitarismo tra buone intenzioni e cattive azioni condividi con questo commento
Egalitarianism explained by Anthony de Jasay condividi con questo commento
oggi, 18 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni