OP 54. Parlare a pappagallo. La ripetizione dei luoghi comuni

In questo breve paper il filosofo anglo-magiaro sceglie un linguaggio assai più semplice di quello dei suoi testi accademici e si diverte a smontare alcuni tra i diffusi pregiudizi che maggiormente infestano il dibattito pubblico.


Esistono talune tesi, alcuni diffusi pregiudizi che infestano il dibattito pubblico, che ancora impediscono a molti di cogliere le vere ragioni che sono a fondamento della società di mercato, e che, in questo lavoro, il filosofo della politica Anthony de Jasay si diverte a smontare.

Criticando il redistribuzionismo di John Stuart Mill oppure il mito contemporaneo dell’uguaglianza delle opportunità (difeso, tra gli altri, da Ronald Dworkin), la strada indicata da de Jasay è quella di un liberalismo realista, che costringe i fautori di questa o quella prospettiva statalista a trarre tutte le conseguenze dalle proprie premesse. Rendendo in tal modo difficile una coerente difesa di prospettive così poco attraenti e tanto contestabili sul piano intellettuale.

OP 54. Parlare a pappagallo. La ripetizione dei luoghi comuni

Quando la politica fa confusione condividi con questo commento
Alcuni luoghi comuni molto radicati nella filosofia politica condividi con questo commento
#AnthonyDeJasay on parrot-talking in politics condividi con questo commento
oggi, 25 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni