OP 39. La crescita demografica, un disastro o una benedizione?

In questo contributo il grande economista Peter T. Bauer (1915-2002) smentisce numerosi pregiudizi sull'incremento demografico, attraverso una logica schiettamente economica.


Numerosi sono i pregiudizi sull’incremento demografico, smentirli è un dovere. È questo il compito dell’Occasional paper dell’economista ungherese Peter T. Bauer, celebre per la sua opposizione agli aiuti stranieri come via verso lo sviluppo dei Paesi del Terzo mondo.

L’analisi delle dinamiche demografiche non può prescindere da un’analisi non pregiudiziale della razionalità economica degli attori implicati. Ritenere che una alta natalità sia segno esclusivamente di arretratezza culturale vuol dire privarsi della capacità di comprendere appieno un contesto sociale. Ci sono situazioni nelle quali è assolutamente razionale fare molti figli, e il tentativo di imporre comportamenti diversi, da parte delle grandi istituzioni internazionali, può essere controproducente anche solo sul piano economico.

Tali sforzi potrebbero paradossalmente generare una resistenza rispetto ai processi di modernizzazione di Paesi che l’Occidente desidera aiutare per farli uscire dal sottosviluppo.

OP 39. La crescita demografica, un disastro o una benedizione?

La crescita dipende dalla cultura delle persone, non da quante sono condividi con questo commento
La crescita della popolazione non mette a rischio il futuro del mondo condividi con questo commento
Population Growth, is it a problem? A classic paper by #PeterBauer condividi con questo commento
oggi, 31 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni