OP 29. Il parassitismo politico e lo Stato

In questo scritto di circa un secolo fa, Max Nordau (pseudonimo di Maximilian Simon Suedfeld), illustra le ben poco nobili origini dello Stato.


Max Nordau evidenzia la natura violenta dei sistemi politici della modernità e le ben poco nobili origini dello Stato, che affonda le proprie radici nella conquista e nella sottomissione delle popolazioni pacifiche e produttive da parte di bande di predoni che, una volta giunti al potere, creano un pervasivo sistema di sfruttamento e di parassitismo, in cui un piccolo gruppo di persone controlla in maniera monopolistica la violenza legale ed è costantemente portato ad abusare di tale situazione, a tutto danno dei diritti individuali.

Ad oltre un secolo di distanza, queste pagine non hanno perso nulla della loro attualità in quanto le istituzioni continuano ad opporsi ad ogni autentico processo di liberalizzazione: il ceto politico finisce così per riprodursi tramite meccanismi di cooptazione e si rafforza di continuo attraverso la redistribuzione del denaro proveniente dalla tassazione.

OP 29. Il parassitismo politico e lo Stato

Perché parlare di "parassitismo politico"? condividi con questo commento
Il parassitismo alle radici della politica condividi con questo commento
#MaxNordau on political parasitism condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni