OP 24. Economia, cambiamenti del clima e salvezza del mondo

David Henderson mette in luce gli assunti ideologici e "para-religiosi" che sottendono il pensiero e l'azione degli ambientalisti e degli organismi internazionali che ne subiscono l'influenza.


22 Dicembre 2006

Argomenti / Ambiente e Energia

David Henderson

scarica la ricerca integrale

Per David Henderson (già capo-economista dell’OCSE) le strategie per affrontare il riscaldamento globale sono più spesso una forma di “terrorismo ideologico” che non frutto di un’analisi razionale delle evidenze scientifiche e della situazione economica.

Gli organismi deputati a vagliare l’evidenza scientifica e a prendere decisioni in merito ai mutamenti del clima sono spesso vittima di una penetrante politicizzazione. La questione viene dunque ridotta a oggetto di un’eterna campagna elettorale, nella quale chi urla più forte e le spara più grosse guadagna la massima visibilità.

Nella loro attuale interpretazione, i principi che guidano gli attivisti verdi trovano espressione in provvedimenti e programmi antiliberali. Ne deriva un’autentica e continua minaccia alla libertà economica, non solo da parte di gruppi e movimenti anticapitalisti “periferici”, ma anche (e soprattutto) da parte di movimenti d’opinione di vario tipo e di gruppi d’interesse e di pressione vecchi e nuovi.

OP 24. Economia, cambiamenti del clima e salvezza del mondo

Cambiamenti climatici e (scarsa) cultura economica condividi con questo commento
Non si può combattere il riscaldamento globale ignorando incentivi e trade-off condividi con questo commento
Climate policy ignores economics condividi con questo commento
oggi, 25 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni