OP 17. Clima: stabilizzazione o adattamento?

Questo paper esamina nel dettaglio i rischi connessi all'aumento della temperatura e suggerisce soluzioni in grado di garantire un elevato rapporto tra i benefici e i costi.


Qual è la strategia migliore per affrontare i cambiamenti climatici? Che sia naturale o dovuto all’influenza dell’uomo, il riscaldamento globale può produrre determinati effetti e a farne le spese sarebbero soprattutto i Paesi in via di sviluppo.

Indur Goklany, già delegato americano all’Intergovernmental Panel on Climate Change, ricorda che sono le società più povere a dover essere aiutate a migliorare la loro capacità di adattamento ai cambiamenti.

Vi sono una serie di misure che, focalizzandosi sulle criticità attuali (la fame e la malaria, per esempio), garantiscono sensibili ricadute positive nel futuro.

Il riscaldamento globale va messo in prospettiva e letto come una sfida che si svolge in un arco temporale molto lungo. Prima di cimentarsi col governo dell’atmosfera, l’umanità dovrebbe rispondere al bisogno di sviluppo che affligge ancora una gran parte dei nostri simili.

OP 17. Clima: stabilizzazione o adattamento?

L'umanità si adatta alle condizioni che cambiano, da sempre. Così dobbiamo fare per il cambiamento climatico condividi con questo commento
Il problema non è il clima ma le conseguenze dell'innalzamento delle temperature. Come adattarsi condividi con questo commento
#IndurGoklany: climate change, think about adaptation condividi con questo commento
oggi, 24 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni