Olimpiadi: l’importante è partecipare. Perché rinunciare a Roma 2024

I grandi eventi sportivi rappresentano quasi sempre un costo netto per i paesi che li ospitano. Data la situazione dei conti pubblici italiani, l’Italia non può permettersi di ospitare le Olimpiadi del 2024.


8 Febbraio 2014

Argomenti / Politiche pubbliche

Massimiliano Trovato

scarica la ricerca integrale

I grandi eventi sportivi rappresentano quasi sempre un costo netto per i Paesi che li ospitano. Data la situazione dei conti pubblici italiani, l’Italia non può permettersi di ospitare le Olimpiadi del 2024.
La nozione che i grandi eventi sportivi possano avere un bilancio economico positivo è quasi unanimemente rigettata in letteratura. Il costo delle recenti Olimpiadi di Londra è quadruplicato rispetto alle stime effettuate al momento della candidatura, l’impatto sul PIL è stato trascurabile e il settore turistico ha sofferto. Le spese per l’organizzazione dei Giochi superano in media del 179% le previsioni e gli impianti costruiti per l’occasione si rivelano vere e proprie cattedrali nel deserto. L’organizzazione andrebbe ripensata favorendo l’emersione di una o più sedi specializzate e aumentando la trasparenza del processo di selezione.

Olimpiadi: l’importante è partecipare. Perché rinunciare a Roma 2024

Olimpiadi: l’importante è partecipare. Perché rinunciare a Roma 2024 condividi con questo commento
Grandi eventi sportivi: sempre un costo netto, quasi mai una vera ricaduta positiva condividi con questo commento
Why Rome should decline to host the Olympic Games in 2024 condividi con questo commento
oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni