Manuale delle riforme per la XIX Legislatura

L'Italia sta attraversando una fase difficile della sua storia, in cui il declino di lungo termine si sovrappone al ritorno dell'inflazione e agli effetti della crisi energetica.


Una congiuntura che orienta il dibattito tra le forze politiche e definisce l’agenda per il Parlamento che prenderà forma con le elezioni politiche del 25 settembre.

Il “Manuale delle riforme per la XIX Legislatura” racchiude il contributo dell’Istituto Bruno Leoni al confronto in corso sulle priorità per il governo del paese, avanzando delle proposte di riforma utili a imboccare nuovamente il sentiero della crescita.

A partire da una sintetica analisi del contesto, sono descritti gli interventi auspicabili in alcuni ambiti chiave: riforma fiscale, politica di bilancio, politica energetica, riforme del welfare e concorrenza.

Le proposte spaziano da un radicale riordino dei tributi e della spesa pubblica – ispirati allo studio “25xtutti”, curato dall’Istituto – a scelte che promuovano le privatizzazioni e tutelino la concorrenza.

Nel caso del welfare, sono identificate specifiche linee d’intervento per scuola, sanità, pensioni e lavoro.

Per rimettere in moto il paese, è il messaggio del Manuale, non è sufficiente disegnare interventi coerenti dal punto di vista tecnico: è soprattutto necessaria una assunzione di responsabilità politica. “Quello che viene qui proposto” – si legge nell’introduzione – “non è un sentiero tecnocratico, ma una scelta di valore. L’economia e la società non possono crescere e prosperare se non si lascia a individui e imprese lo spazio per esprimere se stessi, sperimentare, innovare e competere”.

Hanno contribuito Paolo Belardinelli, Giuliano Cazzola, Valentina Chindamo, Natale D’Amico, Nicola Rossi e Carlo Stagnaro.

Manuale delle riforme per la XIX Legislatura
oggi, 17 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni