Liberalizzazione energia: verso il 2022

Una proposta per promuovere la concorrenza e ridurre la concentrazione del mercato


27 Gennaio 2020

Argomenti / Ambiente e Energia , Diritto e Regolamentazione

Carlo Stagnaro

Direttore Ricerche e Studi

Renato Pesa

scarica la ricerca integrale

Il Governo ha proposto di rinviare al 2022 il completamento della liberalizzazione dei mercati elettrico e gas. Per evitare che si tratti solo dell’ennesima proroga, occorre costruire una roadmap finalizzata a promuovere la concorrenza e la riduzione della concentrazione del mercato.

Per garantire che il mercato sia pronto alla liberalizzazione occorre prevedere una strada articolata, prevedendo un’uscita scaglionata dei consumatori dal servizio di tutela, e individuando un meccanismo distinto per i due mercati dell’energia elettrica e del gas. Il diverso grado di concentrazione del mercato e le differenti scelte di policy nel disegno dei servizi di tutela, infatti, fa sì che, nel primo caso, sia necessario intervenire non solo sulla consapevolezza dei consumatori, ma anche sulla struttura del mercato. Al contrario, nel mercato gas questa seconda tipologia d’intervento può essere delegata al controllo ex post o, al limite, garantita dall’introduzione di tetti alla quota di mercato del principale operatore su porzioni di mercato individuate dai regolatori dell’energia e della concorrenza.

L’organizzazione di procedure competitive per lo switching dei clienti in maggior tutela potrebbe generare un gettito aggiuntivo per l’erario stimabile in circa 1,5 miliardi di euro.

Liberalizzazione energia: verso il 2022

Liberalizzazione energia elettrica e gas: quale strada per arrivare al 2022 condividi con questo commento
Dopo il rinvio della liberalizzazione di energia elettrica e gas al 2022, una proposta per promuovere la concorrenza e ridurre la concentrazione del mercato condividi con questo commento
Superamento della maggior tutela per l'energia elettrica e il gas: prima le Pmi, poi i consumatori domestici, infine i clienti vulnerabili. Una roadmap verso la liberalizzazione condividi con questo commento
oggi, 24 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni