La pagliuzza del mercato e la trave della maggior tutela

La liberalizzazione elettrica e il fallimento della regolamentazione


18 Dicembre 2019

Argomenti / Ambiente e Energia , Diritto e Regolamentazione

Carlo Stagnaro

Direttore Ricerche e Studi

scarica la ricerca integrale

Il mercato dell’energia elettrica e del gas è pronto per la piena liberalizzazione. L’ennesimo rinvio annunciato dal Governo non dovrebbe essere usato come un modo per sfuggire al problema, ma come occasione per completare l’apertura del mercato.

La piena liberalizzazione del mercato elettrico (e gas) è coerente col quadro di riferimento europeo – che riconosce alle tutele di prezzo un ruolo solo transitorio e comunque limitato ai clienti vulnerabili – e può essere uno strumento importante di attivazione della domanda. Rendere i consumatori partecipi è funzionale anche al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione, che presuppongono non solo investimenti centralizzati nella trasformazione del parco di generazione elettrica ma anche diffusi cambiamenti tecnologici e comportamentali. Promuovere un confronto ampio e chiarire i propri orientamenti non è, per il Mise, solo un obbligo di legge: è anche e soprattutto un’esigenza politica, atteso che i malfunzionamenti del mercato – che secondo il Governo giustificano l’allungamento dei tempi – sono figli proprio delle passate reticenze.

La pagliuzza del mercato e la trave della maggior tutela

Liberalizzazione energia elettrica e gas: il mercato è pronto, ma la politica continua a difendere rendite di posizione. Un Focus sul superamento della maggiortutela condividi con questo commento
La concorrenza nei mercati dell'energia: tutti gli indicatori puntano verso un continuo miglioramento. E' l'ora di completare la liberalizzazione condividi con questo commento
La maggiortutela che non tutela: Ministero e Autorità devono creare le condizioni per una vera concorrenza, non lamentarsi della sua assenza condividi con questo commento
oggi, 18 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni