Il payback sui dispositivi medici. Analisi e conseguenze di una misura inapplicata

Una misura ormai obsoleta che andrebbe rimossa


21 Ottobre 2021

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Paolo Belardinelli

Research fellow IBL e fellow London School of Economics

scarica la ricerca integrale

Il meccanismo del payback sui dispositivi medici, introdotto nel 2015 e mai attuato, è una misura ormai obsoleta che andrebbe rimossa.

Ideato in una fase di forte pressione sul risanamento delle finanze pubbliche, non è mai stato attuato a causa della complessità del settore e per questo non ha mai prodotto gettito per lo Stato, rappresentando però un fattore invalidante per l’intero comparto già in crisi a causa del blocco delle prestazioni sanitarie diverse dal Covid-19.

Si tratta di un trasferimento del peso dell’incertezza e della stabilità dei conti pubblici sul settore privato, che – come si rileva dall’analisi dei dati messi a disposizione da Confindustria Dispositivi Medici su cui si basa il paper – ha avuto come effetto tangibile la riduzione della liquidità a disposizione delle aziende per nuovi investimenti, ricerca e sviluppo.

Il payback sui dispositivi medici. Analisi e conseguenze di una misura inapplicata
oggi, 15 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni