Il costituzionalismo di Bruno Leoni

Il costituzionalismo di Bruno Leoni non è diritto costituzionale, ma politica e metodo giuridico. È un percorso con cui si delinea l’assetto del convivere civile, dove si costruisce un sistema ordinamentale che si basa sulla libertà dell’individuo


12 Dicembre 2013

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Teoria e scienze sociali

Tommaso Edoardo Frosini

Professore ordinario di Diritto pubblico comparato e di Diritto costituzionale, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

scarica la ricerca integrale

Bruno Leoni si è confrontato con le idee costituzionali intese come teorie necessarie a fondare e garantire la libertà degli individui nei sistemi istituzionali. Come filosofo e sociologo del diritto, Leoni aveva inteso l’importanza di una teoria del costituzionalismo e dell’ordine giuridico che sapesse esaltare realmente i diritti di libertà.

Tommaso Edoardo Frosini (Professore ordinario di Diritto pubblico comparato presso l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli) rileva come il costituzionalismo di Bruno Leoni non sia diritto costituzionale, ma piuttosto una dottrina politica e un metodo giuridico, identificabile come un percorso attraverso il quale si delinea l’assetto del convivere civile, dove si costruisce un sistema ordinamentale fondato sulla libertà dell’individuo.

Il costituzionalismo di Bruno Leoni

Il costituzionalismo di Bruno Leoni condividi con questo commento
La Costituzione secondo Bruno Leoni: non diritto, ma metodo giuridico condividi con questo commento
Bruno Leoni’s Constitution of Liberty condividi con questo commento
oggi, 22 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni