Focus 67. Rimandata a settembre

Nel suo lavoro, Giuricin analizza le mutate condizioni della compagnia di bandiera, dopo la nomina di Maurizio Prato, che è subentrato a Bernardo Libonati come Presidente.


3 Agosto 2007

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Andrea Giuricin

Il Focus analizza le mutate condizioni della compagnia di bandiera, dopo la nomina di Maurizio Prato, che è subentrato a Bernardo Libonati come Presidente. La nomina di Prato, AD di Fintecna, proprietaria del 51 per cento di AZ Service (la parte di Alitalia non direttamente legata al core business aziendale), dimostra una certa confusione da parte dell’azionista pubblico. Si era scelto di andare verso la focalizzazione del business dei voli, e con la nomina di Prato probabilmente viene scelta la strada di un business allargato (Voli + Servizi). Questo non necessariamente comporta un errore strategico per la compagnia, ma il problema è il continuo cambiamento di strategia.

Alitalia è stata solo rimandata a settembre, e la trattativa privata sulla quale il governo ormai si è diretto crea margini di discrezionalità amplissimi, a scapito della trasparenza della privatizzazione.


Alitalia: la discrezionalità del governo a scapito della trasparenza della privatizzazione condividi con questo commento
Trasporto aereo: che confusione, sarà perché è italiano condividi con questo commento
Alitalia government discretionary policies hurt taxpayers and travelers condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni