Focus 31. Il ritorno del nazionalismo in economia

Il patriottismo economico che ha segnato alcune vicende della recente storia economica europea, dal risiko bancario italiano alle tentate acquisizioni nel settore dell’energia in Francia e Spagna, altro non è che una nuova forma di protezionismo.


16 Agosto 2006

Argomenti / Teoria e scienze sociali

Carlo Lottieri

Direttore del dipartimento di Teoria politica

scarica la ricerca integrale

Il protezionismo si è presentato in Europa sotto svariate forme più e più volte.

L’ultima, quella del patriottismo economico, si basa sull’idea che nei settori “strategici” sia necessario mantenere una forte presenza dell’industria nazionale, anche a scapito degli interessi di azionisti e consumatori. In questa maniera si trasforma l’economia in un gioco a somma zero, in cui la crescita dell’uno danneggia l’altro, e si perde il senso del gioco economico, cioè soddisfare le preferenze dei consumatori.

Focus 31. Il ritorno del nazionalismo in economia

Il nazionalismo economico trasforma l'economia in un gioco a somma zero condividi con questo commento
Il ritorno del nazionalismo in economia condividi con questo commento
The die-hard economic nationalism condividi con questo commento
oggi, 20 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni