Focus 234. Bitcoin e le altre criptomonete

I Bitcoin stanno destando un crescente interesse anche nel nostro paese. Ma cosa devono aspettarsi i loro possessori nel rapporto con la Pubblica Amministrazione in generale, e col fisco in particolare?


31 Marzo 2014

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Riccardo de Caria

Paolo Luigi Burlone

scarica la ricerca integrale

L’Internal Revenue Service – l’Agenzia delle entrate statunitense – ha dichiarato pochi giorni fa che i Bitcoin sono, a fini fiscali, equiparabili a beni di proprietà. L’interesse per questa criptomoneta è crescente, anche sul fronte istituzionale.

Nell’ordinamento italiano vi è l’assenza di una regolamentazione specifica. Qualora il legislatore intendesse creare regole ad hoc, dovrebbe porre in essere alcuni accorgimenti, come evitare di introdurre norme penalizzanti tanto per chi estrae e per chi utilizza queste nuove forme di moneta, e tenere conto della finalità con cui le cripto valute vengono rispettivamente estratte e impiegate, e su questa base procedere a dettare norme su di esse.

Focus 234. Bitcoin e le altre criptomonete

Cresce l’interesse per i Bitcoin. Appunti sul loro inquadramento fiscale condividi con questo commento
Bitcoin: quale regime giuridico e fiscale? condividi con questo commento
What legal and tax regime should be applied to Bitcoin and other cryptocurrencies? condividi con questo commento
oggi, 24 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni