Focus 213. Perché la pianificazione politica degli aeroporti non risolve i problemi

È irrealistico pensare che sia il decisore politico a potere prevedere il futuro. Le dinamiche del trasporto aereo sono influenzate dalla intelligenza imprenditoriale degli operatori, ma anche dalle preferenze delle persone


Il Focus dell’Istituto Bruno Leoni discute la proposta di redigere un piano nazionale degli aeroporti, che indirizzi da Roma le attività dei diversi scali aeroportuali italiani.
È irrealistico pensare che il decisore politico possa prevedere il futuro. Le dinamiche del trasporto aereo sono influenzate dalla intelligenza imprenditoriale degli operatori, ma anche dalle preferenze delle persone e dalla capacità dei territori di inventarsi come località attrattive.
L’attualità di tale prospettiva è messa seriamente in discussione proprio dal successo di alcuni scali periferici della Penisola, che negli ultimi anni hanno avuto un successo non previsto da autorità pubbliche e “tecnici” del settore. In particolare, nessun politico aveva previsto lo sviluppo delle compagnie low cost e l’utilizzo del nuovo modello di business di queste ultime che fa perno sugli aeroporti secondari.

Focus 213. Perché la pianificazione politica degli aeroporti non risolve i problemi

Anche nel settore aeroportuale, il decisore politico non è in grado di prevedere il futuro condividi con questo commento
Perché la pianificazione politica degli aeroporti non risolve i problemi condividi con questo commento
Airport planning is no solution to the problems of air transport condividi con questo commento
oggi, 17 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni