Focus 161. Panta rei. La liberalizzazione dei servizi idrici

In materia di liberalizzazione dei servizi idrici, gli elementi positivi della riforma Ronchi rischiano di essere compromessi dall’assenza di modifiche sostanziali nel sistema di regolazione del servizio


24 Maggio 2010

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Piercamillo Falasca

scarica la ricerca integrale

La debolezza fondamentale dell’attuale impianto regolatorio riguarda la fissazione delle tariffe per l’utenza, che resta compito assegnato ad un’autorità politica o comunque soggetta ad una forte pressione politica. Sarebbe invece auspicabile attribuire maggiore libertà tariffaria alle aziende, assegnando ad un’autorità indipendente la fissazione degli standard per gli investimenti da realizzare e per la qualità dell’acqua per i consumatori.

Il legislatore dovrebbe affidare la regolazione tecnica ad un’autorità indipendente – creata ad hoc oppure esistente, come l’Autorità per l’Energia. Sostituire la non sempre trasparente regolazione politica è una condizione essenziale per il funzionamento del mercato.

Focus 161. Panta rei. La liberalizzazione dei servizi idrici

La liberalizzazione dei servizi idrici richiede la riforma del sistema di regolazione del servizio condividi con questo commento
“Panta rei. La liberalizzazione dei servizi idrici” condividi con questo commento
Liberalization of water services requires regulatory reform condividi con questo commento
oggi, 17 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni