Focus 120. Mercato auto: le scelte USA ripropongono una vecchia politica

Sarebbe un grave errore cedere al protezionismo automobilistico: le esportazioni di veicoli sono essenziali per la bilancia commerciale europea


Le esportazioni di veicoli sono essenziali per la bilancia commerciale europea. I principali Paesi importatori di veicoli europei rimangono Stati Uniti e Giappone, ma i nuovi Paesi emergenti assumono sempre una maggiore importanza: Russia e Cina importano più di 9 miliardi di euro di autovetture in valore con crescite superiori al 50 per cento annui.

General Motors è già stata salvata altre volte dal Governo americano, un altro salvataggio non risolverebbe i problemi di fondo del primo “carmaker” americano, generando solo distorsione della concorrenza. Meglio allora lasciare che il mercato faccia il suo corso, consci che ciò condurrebbe ad una serie di consolidamenti, come succede spesso in periodi di crisi, lasciando al loro destino i produttori meno competitivi.

La stessa General Motors ha ammesso di avere fatto errori nella scelta di nuovi modelli. Se dovesse essere salvata ogni azienda che compie degli errori, si arriverebbe al paradosso dell’assenza del fallimento. Salvando GM non solo non si deresponsabilizza il management incapace, ma soprattutto si penalizzano quelle imprese vincenti che sono state in grado di fare ristrutturazioni con grandi sacrifici.

Focus 120. Mercato auto: le scelte USA ripropongono una vecchia politica

I sussidi al settore automobilistico danneggiano un'economia votata alle esportazioni condividi con questo commento
Protezionismo automobilistico: gli aiuti creano una distorsione della concorrenza condividi con questo commento
Should taxpayer pay for the mistakes of automotive companies? condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni