BP 86. Breve storia italiana della complicazione normativa

L’opacità delle norme e dei regolamenti, e dunque l’incertezza del diritto, sono una delle maggiori barriere all’ingresso sul mercato italiano. Sarebbe sbagliato ritenere che si tratti di un problema recente.


24 Aprile 2010

Argomenti / Diritto e Regolamentazione

Serena Sileoni

scarica la ricerca integrale

Dagli anni Novanta, la semplificazione normativa si è posta all’attenzione del dibattito politico e scientifico, assieme alla semplificazione amministrativa. Il problema di “legiferare bene”, ovvero chiaramente e proporzionalmente alle necessità, è stato sempre presente, fin dall’inizio della società umana. Il paper ripercorre la storia della semplificazione normativa e in particolare il passaggio della qualità della regolazione da scienza giuridica a tecnica normativa. In particolare, si analizzano le tappe verso la nascita di una tecnica normativa a sé nello Stato italiano, partendo dal problema dell’unificazione del diritto dopo l’Unità d’Italia per arrivare ai nostri giorni. Tuttavia il sistema italiano soffre sempre più della complicazione normativa, il che fa supporre che quella della semplificazione sia una politica annunciata ma non perseguita.

BP 86. Breve storia italiana della complicazione normativa

Breve storia italiana della complicazione normativa, di @seresileoni condividi con questo commento
Norme opache e incertezza del diritto sono le maggiori barriere all’ingresso sul mercato italiano condividi con questo commento
Italy, the land of never-ending regulations condividi con questo commento
oggi, 20 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni