BP 85. Luci e ombre dei progetti di finanza all’interno del panorama italiano

La finanza di progetto è uno strumento fondamentale di razionalità economica nella realizzazione di opere pubbliche, ma occorre superare le criticità dell'attuale regolamentazione. Soprattutto mancanza di un referente omogeneo, costi elevati e tempi lunghi.


16 Marzo 2010

Argomenti / Economia e Mercato , Politiche pubbliche

Alessandro Viotto

scarica la ricerca integrale

Nel settore della realizzazione di opere pubbliche i progetti di finanza possono rappresentare una valida soluzione perché consentono di combattere la cronica mancanza di fondi pubblici. Oltre a permettere la realizzazione di opere di interesse generale consentono di implementare il numero di players all’interno di un sistema economico aumentando così il grado di virtuosismo sotto il profilo della concorrenza. Ciò nonostante, nella regolamentazione italiana, vi sono ancora delle criticità che non consentono a questo tipo di procedura di ottenere i risultati sperati. Un meccanismo adatto ad attirare più candidati potrebbe essere quello riferito alla fissazione di una quota di riserva superiore a quella prevista attualmente dalla legge (2,5%) e all’imposizione, nei confronti della Pubblica Amministrazione, di termini perentori più brevi rispetto a quelli fissati attualmente.

BP 85. Luci e ombre dei progetti di finanza all’interno del panorama italiano

“Luci e ombre dei progetti di finanza all’interno del panorama italiano” condividi con questo commento
Project finance: come superare le criticità della regolamentazione condividi con questo commento
Project Finance: entry barriers are too high condividi con questo commento
oggi, 17 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni