BP 8. La riforma della previdenza in Europa: ostacoli e opportunità

Le autorità politiche di tutto il mondo nutrono crescente preoccupazione in merito ai propri sistemi previdenziali e cercano continuamente di riformarli al fine di soddisfare le esigenze imposte da una popolazione sempre più anziana, dai vincoli di bilancio sempre più rigidi e dalla crescente mobilità internazionale del lavoro.


19 Luglio 2004

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Pinar Çebi

Margo M. Thorning

scarica la ricerca integrale

I trend demografici mettono inevitabilmente in crisi il sistema pensionistico a ripartizione. Nel 2040, per ogni lavoratore europeo in attività vi saranno 1,4 pensionati. Incentivare il risparmio privato è necessario per tamponare l’incipiente crisi dei sistemi previdenziali a ripartizione. I sistemi pensionistici privati hanno rendimenti superiori a quelli a ripartizione. I sistemi pensionistici privati stimolano gli investimenti e la crescita economica. La diffusione di fondi pensione privati deve essere l’obiettivo primario di ogni seria riforma.

BP 8. La riforma della previdenza in Europa: ostacoli e opportunità

La riforma della previdenza in Europa: ostacoli e opportunità condividi con questo commento
I governi europei alle prese sistemi previdenziali e bilanci condividi con questo commento
Are actual pension systems compatible with an aging population? condividi con questo commento
oggi, 13 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni