BP 66. Alitalia riparte tra critiche e dubbi

La vicenda della lunga privatizzazione Alitalia è lo specchio di un’Italia incapace di cambiare. Si sono creati enormi sprechi pubblici a causa dell’ingerenza nel mercato di politica e sindacati.


15 Gennaio 2009

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Economia e Mercato , Politiche pubbliche

Andrea Giuricin

Roberto Melini

scarica la ricerca integrale

Per l’Istituto Bruno Leoni la lunga privatizzazione di Alitalia, finita ieri con la ripartenza del nuovo vettore, è costata 1,8 miliardi di euro con l’aggravante di avere chiuso alla concorrenza il mercato italiano e non avere liberalizzato le rotte intercontinentali. La vicenda della privatizzazione Alitalia è lo specchio di un’Italia incapace di cambiare. Si sono creati enormi sprechi pubblici a causa dell’ingerenza nel mercato di politica e sindacati.

La nuova Alitalia parte indebitata, avendo speso 1052 milioni di euro per acquistare gli asset di Alitalia e 790 milioni per AirOne a fronte di una capitalizzazione di soli 847 milioni da parte italiana e di 323 milioni da parte francese. Durante la privatizzazione, iniziata 27 mesi fa, Alitalia ha accumulato perdite per 1,8 miliardi di euro. La legge 166 del 2008 approvata dal Parlamento Italiano ha limitato l’azione dell’Antitrust: delle prime 25 rotte italiane, ben 14 vedono la predominanza assoluta di Alitalia con una quota di mercato superiore all’80 per cento. Esistono delle soluzioni: Alitalia deve essere obbligata a rilasciare degli slot negli aeroporti italiani. È necessaria un’apertura delle rotte intercontinentali con nuovi accordi bilaterali, come insegna l’esempio britannico.

BP 66. Alitalia riparte tra critiche e dubbi

Privatizzazione Alitalia: Un costo spropositato con molte aggravanti condividi con questo commento
La lunga privatizzazione di Alitalia: costi e opportunità, perse condividi con questo commento
The long twilight of Alitalia condividi con questo commento
oggi, 25 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni