BP 61. Class action: altri quattro mesi per rimediare

Il 1 gennaio 2009 entrerà in vigore la class action: occorre mettere mano al provvedimento e correggerne almeno gli errori più vistosi.


La class action, anche negli Stati Uniti, si è trasformata in uno strumento di ricatto nei confronti delle imprese, che ha l’unico effetto di aumentarne i rischi e dunque i costi per i consumatori. Questo rischio è tanto più vero in Italia, dove il sistema giuridico ha già caratteristiche di incertezza e inaffidabilità e dove esistono differenze strutturali che avrebbero richiesto maggiore attenzione e cautela.

Non vi sono criteri precisi che diano un esatto significato al concetto di adeguata rappresentatività degli interessi tutelati e che garantiscano la solidità del soggetto promotore. Sono indispensabili alcuni interventi per dare effettività alla disciplina e per ridurre le esternalità negative che oggi si produrrebbero in misura intollerabile in varie forme. È urgente definire con particolare accuratezza l’ambito oggettivo della futura azione collettiva risarcitoria, escludendo perlomeno i settori regolamentati e vigilati da autorità amministrative indipendenti. Sarebbe auspicabile l’introduzione di una qualche forma di tutela collettiva dei consumatori-contribuenti nei confronti alla pubblica amministrazione. Vanno ridefinite le norme sulla legittimazione ad agire e le modalità di opt-in, chiarendo in modo inequivocabile i termini del rapporto tra il singolo e soggetto promotore dell’azione collettiva. Va previsto un tentativo preventivo di conciliazione.

BP 61. Class action: altri quattro mesi per rimediare

Class action: ecco come rimediare condividi con questo commento
Class action: uno strumento di ricatto nei confronti delle imprese e inutili per i consumatori condividi con questo commento
US-style Class action: better not condividi con questo commento
oggi, 20 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni