BP 12. La tassazione predatoria del farmaco

È urgente la liberalizzazione della distribuzione, l'abolizione dell'Iva sui farmaci, l'abolizione del tetto di spesa farmaceutico e una maggiore possibilità per le imprese di informare direttamente i pazienti.


26 Novembre 2004

Argomenti / Politiche pubbliche

Paolo Pamini

scarica la ricerca integrale

L’84% degli italiani ritiene che sia necessario riformare il sistema sanitario nazionale. Alcuni gruppi politicamente forti sono in grado di garantirsi rendite di posizione alle spese dei consumatori. L’industria farmaceutica svolge, in Italia, il ruolo del “capro espiatorio”. La pressione fiscale sull’industria supera il 74%. Le compagnie farmaceutiche in Italia investono poco in ricerca e sviluppo. Per risollevare le sorti del settore, occorre inserire elementi di mercato nel settore farmaceutico. In particolare, è urgente la liberalizzazione della distribuzione, l’abolizione dell’Iva sui farmaci, l’abolizione del tetto di spesa farmaceutico e una maggiore possibilità per le imprese di informare direttamente i pazienti.

BP 12. La tassazione predatoria del farmaco

La tassazione predatoria del farmaco condividi con questo commento
Farmaci: è urgente la liberalizzazione della distribuzione condividi con questo commento
Predatory taxation and pharmaceuticals condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni