BP 118. La bomba sua la macchina a vapore

Senza separazione proprietaria della rete ferroviaria da Trenitalia non può esserci vera concorrenza sui binari. È necessario anche ripensare la governance del sistema dei trasporti, insediando l’Autorità prevista dal decreto liberalizzazioni.


Senza separazione proprietaria della rete ferroviaria dall’attuale monopolista (Trenitalia) non può esserci vera concorrenza sui binari. Ma è necessario anche ripensare la governance del sistema dei trasporti, insediando l’Autorità prevista dal decreto liberalizzazioni e distinguendo nettamente le funzioni di regolazione dagli interessi dell’incumbent.

L’Antitrust ha condannato per abuso di posizione dominante il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane (FSI) che, con comportamenti immotivatamente dilatori e tendenti a indurre in errore il regolatore, è riuscita prima a ritardare l’ingresso di un nuovo potenziale concorrente per un paio d’anni, poi a consentirne l’entrata a condizioni fortemente penalizzanti, portandolo così al fallimento. In Italia il quadro normativo e regolatorio nel settore ferroviario continua a essere poco chiaro. In un simile contesto, la proprietà pubblica e la mancata separazione proprietaria delle reti generano conflitti di interesse che ostacolano la concorrenza, come dimostra il caso Arenaways. È quindi auspicabile un unbundling per separare il gestore della rete dall’operatore dei servizi di trasporto, e dividere in quattro le Ferrovie dello Stato: trasporto passeggeri, merci, treni regionali, rete (i binari), privatizzando tutto e affidando la regolazione del mercato a organismi pubblici indipendenti.

BP 118. La bomba sua la macchina a vapore

Fisiologia e patologia del monopolio ferroviario italiano: il caso Arenaways condividi con questo commento
Ferrovie: senza una vera separazione della rete non ci sarà mai vera concorrenza condividi con questo commento
Railways: how to have a true competitive system condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni