BP 107. Oplà: il pareggio di bilancio non c’è più

Per raggiungere l’obiettivo dichiarato dell’equilibrio di bilancio occorre prendere due misure diverse:  la fissazione di un tetto di spesa e la dettagliata proceduralizzazione del ricorso alle deroghe.


11 Dicembre 2011

Argomenti / Politiche pubbliche

Natale D’Amico

Consigliere, Corte dei Conti

scarica la ricerca integrale

L’attuale art. 81 della Costituzione non è stato sufficiente ad arginare la crescita incontrollata della spesa pubblica e del debito. Il vincolo “debole” dell’art. 81 è stato successivamente “scardinato” dalle politiche dei governi e dalle interpretazioni della Corte. Il dibattito oggi in Italia trova paralleli in Paesi quali Francia, Germania e Spagna che hanno costituzionalizzato o stanno considerando la costituzionalizzazione del pareggio di bilancio. Perché il vincolo sia credibile ed efficace, non basta l’obbligo di un ambiguo equilibrio tra entrate e uscite. Occorre introdurre anche un tetto alla spesa pubblica e specifici meccanismi di enforcement. Serve infine una regolamentazione molto dettagliata dei casi in cui è possibile “sforare” il vincolo.

BP 107. Oplà: il pareggio di bilancio non c’è più

Oplà: il pareggio di bilancio non c’è più condividi con questo commento
Pareggio di bilancio: perché l’art. 81 della Costituzione non basta? condividi con questo commento
How the balanced budget amendment disappeared form the Constitutional reform bill in Italy condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni