BP 10. La politica del riscaldamento globale

L'isterismo sul riscaldamento globale è una delle più pericolose minacce alla nostra civiltà. Questa è la tesi di Fred L. Smith Jr., secondo il quale l'ambientalismo radicale è figlio del fallimento del socialismo: non a caso, esso fa perno sulla pretesa che gli uomini dello Stato dispongano di tutte le informazioni necessarie a muovere la società, e sappiano farne un uso migliore rispetto agli attori del mercato.


Nella migliore delle ipotesi, le ragioni scientifiche per tagliare subito l’uso d’energia nel mondo sono prive di basi. Il protocollo di Kyoto crea obblighi costosi senza fare nulla per mitigare il riscaldamento globale – anche nel caso il rischio fosse reale. Ora che la Russia ha recitato il De profundis per Kyoto, si manifestano spaccature anche all’interno dell’unità europea. Gli schemi del razionamento dell’energia in passato si sono sovente scontrati con la corruzione. Kyoto è semplicemente frutto della hybris degli apparati burocratici e dei loro alleati nelle ONG di controllare l’economia globale come mezzo per perseguire una governance globale. Le restrizioni sull’energia avrebbero ricadute negative non solo economiche, ma anche sul piano della ricerca scientifica.

BP 10. La politica del riscaldamento globale

La politica del riscaldamento globale vista da Fred L. Smith Jr. condividi con questo commento
"L'isterismo sul riscaldamento globale è una delle più pericolose minacce alla nostra civiltà": condividi con questo commento
Politics and Global Warming: an analysis by Fred L. Smith Jr. condividi con questo commento
oggi, 20 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni