Bilanci e gestione degli ospedali pubblici: una buona notizia e una proposta

I benefici dinamici del processo concorrenziale si vedono proprio nella selezione degli operatori più efficienti


3 Agosto 2016

Argomenti / Diritto e Regolamentazione , Politiche pubbliche

Paolo Belardinelli

Research fellow IBL e fellow London School of Economics

scarica la ricerca integrale

Con la legge di stabilità 2016 il Governo ha riproposto il tema della trasparenza e della leggibilità dei bilanci degli enti del Servizio Sanitario Nazionale e ha introdotto novità interessanti utili al fine di individuare quelle strutture sanitarie la cui gestione economica si traduce costantemente in un risultato negativo.
Pur rappresentando un tentativo positivo da parte del Governo, la nuova normativa è ancora insufficiente a raggiungere l’obiettivo di migliorare l’efficienza del sistema sanitario in modo tale da risparmiare risorse.

Il Commissario alla spending review Yoram Gutgeld ha recentemente difeso le gare centralizzate per gli acquisti che consentirebbero risparmi “in alcuni casi pari al 30%”. La centralizzazione delle gare è però una misura che riduce la concorrenza tra le strutture, le quali vedranno omologarsi i prezzi di acquisto di molti beni e servizi, a prescindere dalla propria gestione. Omologare il prezzo significherà far pagare di più a chi potrebbe pagare di meno ed eliminare un ulteriore incentivo a essere efficienti.

Per rendere il sistema più efficiente bisogna riconoscere che il sistema di mercato, non quello dei piani centralistici, rappresenta lo strumento più efficace. In questo senso, un elemento cruciale è rappresentato dall’introduzione della possibilità, tramite il fallimento, che gli operatori meno efficienti escano dal mercato stesso. I benefici dinamici del processo concorrenziale si vedono proprio nella selezione degli operatori più efficienti. Per questo motivo, senza un ulteriore passaggio, la riforma rimarrebbe incompiuta.

Bilanci e gestione degli ospedali pubblici: una buona notizia e una proposta

Introdurre possibilità di fallimento è modo più efficace per selezionare aziende ospedaliere pubbliche più efficienti condividi con questo commento
Trasparenza bilanci aziende ospedaliere pubbliche: bene ma non basta condividi con questo commento
Broke public hospitals: let private investors decide what can be rescued condividi con questo commento
oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni