Questo salario minimo non funziona

Il Campo largo punta sui 9 curo ma tutti, dalla Cisl all'Osce, fanno notare gli errori

13 Luglio 2023

Il Riformista

Argomenti / Economia e Mercato

[…]

Il direttore delle ricerche dell’Istituto Bruno Leoni, il prof. Carlo Stagnaro, conferma i dubbi degli esperti: “La discussione sul salario minimo ha una dimensione di principio e una empirica. Quella di principio riguarda la coesistenza tra un salario minimo stabilito per legge e la contrattazione nazionale. Quella empirica riguarda il livello del salario minimo: se troppo basso è inutile, se troppo alto rischia di distruggere occupazione (o, più realisticamente, incoraggiare il ricorso al nero). Un tema, questo, particolarmente sensibile in un paese caratterizzato da forti differenze nel costo della vita come l’Italia. Purtroppo la proposta di cui si sta parlando non affronta in modo sistematico queste questioni. È chiaro che l’intento dell’opposizione è quello di agitare una bandiera politica e trovare un argomento unificante: lo si fa, però, a scapito dei lavoratori e della qualità del dibattito pubblico, perché in questi termini la proposta non è solo irricevibile, è chiaramente dannosa”, conclude Stagnaro. Il presidente del Centro Studi Autonomi e Partite Iva, Eugenio Filograna, è lapidario: “Il salario minimo proposto è inferiore ai contratti nazionali collettivi quindi è una grande sciocchezza anzi rischia di danneggiare contratti collettivi”. Per Confcommercio parla Donatella Prampolini: “Il nostro Ccnl è il più applicato nel terziario e che esso prevede trattamenti economici complessivi ben oltre la soglia dei 9 euro”.

da Il Riformista, 13 luglio 2023

oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni