Paletti per evitare che la rete unica sia uno schiaffo alla concorrenza

L'Agcom sembra voler prevedere nuovi obblighi a prescindere dall'evoluzione del mercato

19 Ottobre 2023

Il Foglio

Carlo Stagnaro

Direttore Ricerche e Studi

Argomenti / Politiche pubbliche

L’Autorità garante delle comunicazioni a giugno ha avviato una importante analisi di mercato sui servizi di accesso alla rete fissa in fibra. Con questa analisi l’autorità sembra voler prevenire, mediante nuova regolazione e quindi nuovi obblighi in capo a Tim/Fibercop, distorsioni competitive conseguenti alla posizione dominante del principale operatore infrastrutturale del paese. In particolare, l’Autorità ha avanzato proposte di regolamentazione della fibra ottica fino a casa (Ftth). Quindi l’Agcom sembra voler prevedere nuovi obblighi a prescindere dall’evoluzione del mercato, che in prospettiva vedrà la presenza di operatori concentrati esclusivamente sull’accesso all’ingrosso, cioè che non offrono alcun servizio di connettività al consumatore.

continua a leggere sul Foglio.it

oggi, 29 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni