Mestre e non solo. Le tragedie in Italia colpiscono il potere della delega

Il funzionamento delle società si basa sul principio di delega, che richiede ordini chiari e responsabilità definite

10 Ottobre 2023

Il Foglio

Franco Debenedetti

Presidente, Fondazione IBL

Argomenti / Economia e Mercato

La tragedia di Mestre, con 21 morti, passeggeri di un bus che ha sfondato le barriere del viadotto che passava lungo la ferrovia è solo una delle tante stragi che vedono implicati degli autobus. La mente va a quanto avvenuto dieci anni fa, il 28 luglio 2013, in provincia di Avellino, quando un autobus finiva una discesa piombando senza freni sulla barriera, sfondandola e precipitando dal viadotto di Acqualonga: morirono 40 persone. Le indagini sono solo all’inizio. Già circolano in rete foto di barriere basse e arrugginite, stranamente interrotte, nel punto della fuoriuscita, per circa 2 metri. La tragedia di Avellino avrebbe dovuto insegnare qualcosa o è un fatto totalmente differente? Quel viadotto aveva visto appena 4 anni prima, nel 2009, un completo intervento di ristrutturazione.

continua a leggere sul Foglio.it

oggi, 20 Luglio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni