La letteratura è l'unico argine contro la politica totalizzante. La lezione di Kundera

Il disincanto e l'ironia verso i soliti pregiudizi dei circoli intellettuali

13 Luglio 2023

Il Foglio

Alberto Mingardi

Direttore Generale

Argomenti / Teoria e scienze sociali

Lo spirito del romanzo è lo spirito di complessità. Ogni romanzo dice al lettore: ‘Le cose sono più complicate di quanto tu pensi’”. La letteratura come conquista di uno “sguardo lucido e disincantato”. Essere romanziere fu “una scelta, una forma di saggezza, una presa di posizione; una posizione che escludeva qualsiasi identificazione con un movimento politico, una religione, un’ideologia, una morale, una collettività”. Nostra patria il romanzo intero.

continua a leggere sul Foglio

oggi, 30 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni