Irritante e controverso ma imprescindibile. Chi è stato Niklas Luhmann

Un saggio a venticinque anni dalla morte

7 Novembre 2023

Il Foglio

Argomenti / Teoria e scienze sociali

Oggi 6 novembre ricorre il venticinquesimo anniversario della morte di Niklas Luhmann, uno dei pensatori più importanti e controversi della seconda metà del secolo scorso. Per ricordarlo pubblichiamo alcuni stralci dell’introduzione e della biografia che si trovano nel volume “Niklas Luhmann” di Sergio Belardinelli, uscito nella collana Classici contemporanei di IBL Libri.

Ho iniziato a occuparmi di Niklas Luhmann all’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso. Non posso dire che questo abbia fatto di me un esperto del suo pensiero, ma certamente da allora non ho mai smesso di leggerlo, traendone una “irritazione” pressoché costante proprio nel senso in cui egli stesso era solito usare questa parola, cioè come qualcosa che appunto ci colpisce, ci turba anche, ma ci costringe a pensare. A tal proposito, preciso che, studiando Luhmann, non sono mai riuscito ad immedesimarmi nella sua prospettiva teorica; spesso egli è stato per me un termine di riferimento polemico. Eppure credo di aver imparato da pochi altri quanto ho imparato da lui sulla società contemporanea, sul suo modo di configurarsi e di cambiare. Bene ha fatto dunque l’Istituto Bruno Leoni a inserire Niklas Luhmann in questa collana.

continua a leggere sul Foglio.it

oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni