dove Evento ONLINE via ZOOM

ore 18:00 - 19:30


Intervengono

Luigi Marco Bassani
Professore ordinario di Storia delle dottrine politiche, Università di Milano

Claudio Martinelli
Professore ordinario di Diritto pubblico comparato, Università di Milano Bicocca

Marco Natalizi
Professore associato di Storia dell’Europa orientale, Università di Genova

 

Introduce e coordina

Giuseppe Portonera
Fellow, Istituto Bruno Leoni

31 Marzo 2021

Proprietà e libertà


dove Evento ONLINE via ZOOM,

ore 18:00 - 19:30


Intervengono

Luigi Marco Bassani
Professore ordinario di Storia delle dottrine politiche, Università di Milano

Claudio Martinelli
Professore ordinario di Diritto pubblico comparato, Università di Milano Bicocca

Marco Natalizi
Professore associato di Storia dell’Europa orientale, Università di Genova

 

Introduce e coordina

Giuseppe Portonera
Fellow, Istituto Bruno Leoni


Presentazione online del libro di Richard Pipes

Si partecipa al webinar cliccando sul link: bit.ly/pipes-webinar

Per l’accesso via Zoom – webinar ID: 895 7955 9477 / password: ibl
Il webinar verrà inoltre trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dell’Istituto Bruno Leoni

IL LIBRO

Perché la storia della Russia è caratterizzata dalla presenza di governi dispotici, fino a giungere al socialismo reale? E per quale motivo, invece, proprio in Inghilterra sono nate per la prima volta istituzioni rispettose della libertà individuale?

Per Richard Pipes, per rispondere a queste domande occorre prendere in considerazione la forma e la storia della proprietà privata. I diritti di proprietà sono stati l’argine più saldo per limitare il potere dello Stato e consentire alle istituzioni liberali di evolvere e prosperare nel mondo occidentale. Per questo motivo, in un Paese come l’Inghilterra i diritti di proprietà e il governo parlamentare sono progrediti di pari passo, mentre in Russia le restrizioni alla proprietà hanno garantito per centinaia di anni il mantenimento di regimi autoritari.

Dopo aver ricostruito la storia della proprietà e dimostrato sulla base degli esempi contrastanti di questi due Paesi quanto sia stretta la correlazione tra proprietà e libertà, Pipes analizza gli sviluppi del ventesimo secolo, nel quale i governi – in nome della giustizia sociale e del “bene comune” – hanno abolito o calpestato i diritti di proprietà, sopprimendo così anche le libertà individuali.

L’AUTORE

Richard Pipes (1923-2018) è stato un importante storico. Si è occupato principalmente delle vicende della Russia e del movimento comunista. Dopo gli studi alla Cornell University e all’Università di Harvard, nel 1958 ottenne una cattedra in quest’ultima università, dove ha insegnato fino al 1996.

Agli interessi accademici, Pipes ha affiancato un’attiva carriera di divulgatore e attivista anticomunista, diventando inoltre uno dei principali consiglieri del presidente Reagan sulle questioni riguardanti la Russia e l’Europa orientale. Nel 2015 ha ricevuto il Premio Bruno Leoni.

oggi, 29 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni