dove Evento ONLINE via ZOOM

ore 21:00 - 22:30


Intervengono

Luigi Marco Bassani
Professore di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università degli Studi di Milano

Paolo Luca Bernardini
Professore di Storia Moderna presso l’Università degli Studi dell’Insubria

Stefano De Luca
Professore di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli

Introduce e coordina

Lorenzo Maggi
Presidente dell’associazione Lodi Liberale

7 Dicembre 2020

Conquista e usurpazione


dove Evento ONLINE via ZOOM,

ore 21:00 - 22:30


Intervengono

Luigi Marco Bassani
Professore di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università degli Studi di Milano

Paolo Luca Bernardini
Professore di Storia Moderna presso l’Università degli Studi dell’Insubria

Stefano De Luca
Professore di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli

Introduce e coordina

Lorenzo Maggi
Presidente dell’associazione Lodi Liberale


Seminario online sul libro di Benjamin Constant

Si partecipa al webinar cliccando sul link: https://us02web.zoom.us/j/88252544124

L’evento verrà trasmesso in diretta anche sulla pagina Facebook di Lodi Liberale

IL LIBRO

Dello spirito di conquista e dell’usurpazione nei loro rapporti con la civiltà europea (1814) è uno dei testi più noti di Benjamin Constant ed un autentico manifesto del pensiero liberale classico. Il grande filosofo franco-svizzero esamina qui i frutti del militarismo e della tirannia che avevano caratterizzato l’epopea napoleonica. La lucidità e acutezza nell’analisi della dittatura bonapartista al tramonto rendono questo saggio un atto di accusa contro ogni tipo di potere assoluto. Tanto che le questioni con le quali Constant si confronta hanno una salienza immediata anche per le epoche successive, non ultima la nostra.

L’AUTORE

Benjamin Constant (Henri Benjamin Constant de Rebecque) nacque a Losanna da famiglia ugonotta. Pensatore di profonde convinzioni liberali, dopo una prima adesione al governo rivoluzionario francese scelse l’esilio insieme a Madame de Staël, con la quale aveva stretto un influente sodalizio. Il rifiuto del radicalismo giacobino e dell’autoritarismo napoleonico ispira le sue opere più note e importanti, quali Principi di politica (1806-1815), La libertà degli antichi paragonata a quella dei moderni (1819)

oggi, 30 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni