dove Evento ONLINE via ZOOM

ore 18:00 - 19:30


Insieme all’autrice intervengono

Nicola Iannello
Senior fellow dell’Istituto Bruno Leoni

Stefano Magni
Giornalista

Roberta A. Modugno
Professore associato di Storia delle dottrine politiche all’Università Roma Tre

12 Aprile 2021

Ayn Rand e il fascismo eterno


dove Evento ONLINE via ZOOM,

ore 18:00 - 19:30


Insieme all’autrice intervengono

Nicola Iannello
Senior fellow dell’Istituto Bruno Leoni

Stefano Magni
Giornalista

Roberta A. Modugno
Professore associato di Storia delle dottrine politiche all’Università Roma Tre


Presentazione online del libro di Diana Thermes

Si partecipa al webinar cliccando sul link: bit.ly/rand-webinar

Per l’accesso via Zoom – webinar ID: 837 5630 8838 / password: ibl
Il webinar verrà inoltre trasmesso in diretta sulla pagina Facebook dell’Istituto Bruno Leoni

IL LIBRO

I comunisti volevano realizzare il paradiso terrestre. Un mondo di uguaglianza, senza sfruttati e sfruttatori, che ben presto però ha mostrato il suo vero volto: miseria diffusa e privazione della libertà individuale.
Nelle opere di Ayn Rand la critica del comunismo e del socialismo prende la forma della narrazione distopica, prima in Antifona (1938) e poi in La rivolta di Atlante (1957).

All’utopia comunista, Rand contrappone l’utopia universale di una Nuova Atlantide che promette benessere e felicità grazie alla possibilità per ogni individuo di sfruttare appieno i suoi talenti.
Filosofa e romanziera di successo, Rand è stata fra i pochissimi intellettuali contemporanei a difendere apertamente il capitalismo, che per lei era ben più di un sistema economico, rappresentando infatti una vera e propria filosofia di vita. Nonostante sia scomparsa nel 1982, nelle sue pagine si trovano anticipazioni e risposte che calzano perfettamente ai populismi e ai sovranismi di oggi.

L’AUTORE

Diana Thermes, dopo aver insegnato Storia delle dottrine politiche all’Università della Calabria, insegna attualmente Storia del pensiero politico europeo all’Università Roma Tre.

oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni