Conte, la produttività e i salari peronisti

Aumentare la produttività, solo così si alzano i salari

5 Luglio 2023

Il Giornale

Carlo Lottieri

Direttore del dipartimento di Teoria politica

Argomenti / Economia e Mercato

Presentando la sua proposta di legge sul salario minimo a 9 euro all’ora, Giuseppe Conte ha ricordato come sul tema vi sia l’intesa di tutta la sinistra (unica eccezione Italia Viva). L’intenzione è quella di applicare una direttiva europea, ma in realtà come ha sottolineato l’Istituto Bruno Leoni le cose non stano così, dato che da Bruxelles viene un invito a individuare un salario minimo che sia al 60% della mediana, e quindi ben inferiore.

Se poi si considera la «disunità» economica dell’Italia, è facile capire quali conseguenze quella paga minima avrebbe sul Mezzogiorno. L’opposizione accusa continuamente il governo di populismo, sostenendo che avvierebbe iniziative politiche utili a prendere voti, ma disastrose sul piano dei risultati. È chiaro, però, che iniziative come quella del salario minimo sono esattamente la riformulazione di quella che un tempo veniva chiamata «demagogia».

continua a leggere sul Giornale.it

oggi, 25 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni